ROMANZO, FUORI PORTA - ALDO STROPPI - ABBIATEGRASSO

Vai ai contenuti

Gli occhi persi apparentemente verso l'orizzonte

come in attesa che un pensiero si formi
o un' emozione riaffiori e si prendano il proprio spazio

Fuori porta

Anni settanta. Un giovane si affaccia alla vita, già disilluso. Lascia la scuola, affronta il lavoro. Con gli amici condivide le ansie, le aspirazioni, i dubbi, le agognate certezze che non sente di potersi dare. I primi incontri, i primi amori, che sembrano scuoterlo. Forse davvero si apre.
È il racconto di un breve periodo della sua vita, che si snoda con un ritmo dapprima quasi monotono come un’onda che lenta si prepara, per poi crescere fino alla cresta per farsi travolgente, ma che sospende la caduta per rilanciare verso il futuro che certo verrà, ma che non è ancora dato conoscere.
muoversi in esso,
I giovani in tutte le epoche hanno necessità di staccarsi dai padri. Cercano di farlo, nonostante ci sia solo il vuoto ad attenderli. Rompere con il passato, che i padri rappresentano, non sempre ha a disposizione un futuro definito a cui tendere.
 
I giovani di questo libro ci provano. Si immaginano qualcosa di diverso nei rapporti con gli altri, nei rapporti  di tutti i giorni che vorrebbero puri e incontaminati. Ognuno lo fa a suo modo, non potendo prescindere dalle proprie esperienze passate e dal bagaglio culturale acquisito. C'è chi ha studiato, chi ancora studia, chi ha cercato e trovato lavoro, chi se lo andrà a svolgere in terre lontane. Ci sono le sensazioni provate, i desideri che affiorano da un mondo interiore represso, l'intento di costruirsi una solida base con cui pianificare i propri traguardi e su cui poggiare le proprie aspirazioni.
 
C'è la vita di tutti i giorni che è un grande vuoto da riempire, ci sono i pensieri che accomunano, le parole con le quali trasmettersi il nuovo e il diverso che arranca. Ci sono anche solchi già tracciati dentro i quali qualcuno fa fatica a muoversi e che altri invece invocano per sentirsi più sicuri.
 
C'è un tentativo di concepire un diverso rapporto tra uomo e donna che naufragherà nelle secche della consuetudine. Ci sono rapporti che si chiudono, altri che si aprono, altri che si sospendono.
 
C'è la tragedia che solo alle donne tocca di affrontare. Ci sono gli stimoli spenti e la delusione mitigata dalla disillusione precoce più profonda.
 
Ma resta in tutto il libro, almeno vuole credere l'autore, anche l'ingenua e giovanile freschezza che non può spegnersi sotto la brace dell'insuccesso.

A passi lenti

perché sempre più immagini si fissino dentro

Vuoi leggere le prime pagine? Scaricale!

Puoi scaricare le prime pagine di ogni libro. Lasciami un messaggio.



Copyright 2019 by Aldo Stroppi - Tutti diritti riservati.
Aldo Stroppi
Torna ai contenuti