RACCONTI, UNA BRUTTA PIEGA - ALDO STROPPI - ABBIATEGRASSO

Vai ai contenuti

I racconti sono nati qui

Devo gratitudine a questo luogo, quasi sperduto ma immenso

Una brutta piega

… Con il pacchetto sotto braccio, con il cibo da dividere e da far durare il più possibile, se ne andava a passeggiare lungo la spiaggia, ampia e lunga sia che ci fosse l’alta o la bassa marea.  L’amico lo seguiva, un po’ gli stava a fianco, un po’ dietro. Non ne seguiva le orme. Le impronte affiancate restavano nella sabbia umida, finché qualche essere umano, o un’altra bestia, non ci passava sopra confondendole o un’ondata di riflusso le appiattiva.
Il cane non gli era d’aiuto, anzi doveva pensare anche a lui, se non voleva che lo abbandonasse come gli altri, ma nemmeno di impaccio. Lo sapeva bene e se lo diceva anche.
Non poteva nemmeno essergli amico. Se gli parlava sapeva di parlare con se stesso. …
muoversi in esso,
Sono racconti di vita quotidiana. Non raccontano trame complicate, non sono intrisi di suspense né di violenza spicciola, anche se di violenza, quella sottile, ne traspare nel fondo di quasi tutti gli eventi raccontati.
L’autore non sa se doversene dispiacere. Ma d’altra parte è il suo modo di percepire l’ambiente che lo circonda e che lo condiziona. Gli piace trasmettere ciò che ha visto, sentito raccontare o che è potuto succedere, o le conseguenze di cui è stato spettatore.
I sentimenti fanno parte del suo proprio sentire. Racconta quelli dei protagonisti come se non fossero suoi immaginandosi come possano essere stati per loro.
Ben lungi dal ritenersi capace di indagini psicologiche, ha cercato di rendere i suoi protagonisti uomini e donne comuni, quelli di tutti i giorni, quelli considerati magari mediocri per non aver saputo emergere.
Ci sono anche quelli che sono rimasti tali perché non hanno voluto.  
C’è anche dell’altro. Racconti di genere decisamente diverso.
Scenari immaginari che tentano di rappresentare, con arguzia, come potrebbe evolvere la società umana e il mondo, piccolo o grande, che le sta attorno.
Ad accomunarli la brutta piega che uomini e donne hanno preso e che han fatto e faranno di tutto per prendere.



Muoversi in mezzo alla natura

per sentirsi parte integrante di essa, pur sapendo che ci soverchia

Vuoi leggere le prime pagine? Scaricale!

Puoi scaricare le prime pagine di ogni libro. Lasciami un messaggio.



Copyright 2019 by Aldo Stroppi - Tutti diritti riservati.
Aldo Stroppi
Torna ai contenuti