VOLUME POESIE 2 - ALDO STROPPI - ABBIATEGRASSO

Vai ai contenuti

Quanta gogliardia...

Ho riscoperto il mare qui.
Certo qualcosa si è aperto in me, perso tra questi spazi aperti.

Cacofonie goliardiche

Poesie sconce

Voci, versi sparsi sfruttando un vento che sembra non cessare mai, perchè si perdano o si diffondono. Spazi ampi, che lasciano correre veloci, che nulla trattengono, che proprio il desiderio di andare stimolano dentro. C'è furore inquieto verso un futuro indistinto, blanda rassegnazione per un passato scolorito. Non è detto che il domani si debba attendere, che il futuro si possa costruire. Certo c'è passato, comunque. Non resta che percepirlo e farlo proprio per scrutare l'orizzonte e superarlo per ritrovarne un altro ancora verso cui puntare.
muoversi in esso,
Dipinge, realizza quadri, quadretti, stampe, fumetti, album fotografici. Vive da solo. Una piccola villa. Ha ricavato una camera che affitta. Le persone che passano diventano amiche, lo conoscono, imparano ad apprezzarlo e si confidano, raccontano la propria storia. E’ difficile andarsene senza portarsi dietro un ricordo di questo strano ed affascinante personaggio. Così ci vive. E’ diventato un punto di riferimento per turisti suoi compatrioti, per la lingua, ma non disdegna nessuno.  E così un po’ alla volta si aggiungono persone da tutta Europa che sembrano già conoscerlo dai racconti di chi lo ha già avvicinato. Internet lo aiuta in questo. I siti che ha realizzato ne promuovono la figura e mantengono viva la sua presenza, anche se in fondo non ha mai amato la freddezza del mezzo comunicativo – che raggiunge tutto il mondo in tutta la superficialità dell’immagine studiata per accattivare.
Si è fatto amici, estimatori, ma pochi. Li ha opportunamente selezionati, solo quelli che ha ritenuto sinceri sin dall’inizio, da quando prima ancora di trasferirsi ci si recava spesso. Molti lo avevano avvicinato per non perdersi l’opportunità di ricavarne qualcosa. Uno straniero che si innamora di un remoto  paese ha di solito molto da spendere e la disponibilità di farlo. Perché rimanerne esclusi se basta poco per avvicinarlo?
Questo è il racconto dell’ultimo periodo della sua vita, con ritorni frequenti al passato. I parenti, i genitori,  la figlia, la compagna. Ed è il raccontodella vita degli altri che intrecciano la sua, di origini lontane, le più disparate.



Il desiderio forse represso...

Ho riscoperto il mare qui.
Certo qualcosa si è aperto in me, perso tra questi spazi aperti.


Vuoi leggere le prime pagine? Scaricale!

Puoi scaricare le prime pagine di ogni libro. Lasciami un messaggio.



Copyright 2019 by Aldo Stroppi - Tutti diritti riservati.
Aldo Stroppi
Torna ai contenuti